• BTS

Per tanti Kabaret Maker, per pochi Kaky Boy!

Aggiornato il: apr 3

È originario di un piccolo paesino del nord Sardegna. Gian Franco Bujaroni è il suo vero nome, ma si fa conoscere con lo pseodonimo di Kaky Boy. Nasce come Dj, ma non si definisse tale questo personaggio atipico, si avvicina al mondo della musica, ascoltando le prime note di chitarra del padre. Studia pianoforte ma con pessimi risultati (dice lui )

A 12 anni, con un doppio lettore a cassette munito di pitch control, esprime la propria passione e ironia in un concentrato di folk tradizionale, sigle tv, jingle pubblicittari, acid, techno, jungle, breakbeat , il tutto mescolato ad alta velocità senza un filo logico, in un unico mix, che all'epoca e ancora oggi viene definito come Brain Dance. I giradischi 1200 arriveranno molto tardi, uno dopo l'altro e in piena ondata Happy. Nel corso della sua esperienza musicale ha cambiato spesso il suo alias. Le sue prime esibizioni avvengono nella prima scena dei rave e after party legati alla sua isola, il suo sound lo porterà ad esibirsi nei noti free party targati UK, Spain e USA. Si è esibito accanto a djs di fama nazionale e Internazionale, dando vita a vari eventi, e dando spazio a tantissimi artisti della sua terra e non solo Si fa conquistare dai clubber's, facendo emergere la natura multiforme del proprio suono, che non si basa tanto su differenze tecniche, quanto in qualcosa che affonda le proprie radici nel DNA del suono stesso, e lo rende unico. L’impressione di ascoltare qualcosa di insolito ti investe subito prima di qualsiasi considerazione qualitativa, il suo personalissimo stile è rivolto verso il futuro molto diretto sulla ricerca ritmica nessun genere escluso, un concentrato di atmosfere dub in piena chiave elettronica, martelli tech ,melodie e sporchi rantoli funk per un esperienza coinvolgente. Oggi giorno esce con l'alias di Kabaret Maker anche se a noi piace chiamarlo semplicemente Kaky

è resident tutte le domeniche su Pure Ibiza Radio assieme all’amico e collega Max Scanu con il programma ideato e creato da Lorena de Sousa Le Caprice Electronique.


Articolo a cura di Rebeka Gambino.


1,305 visualizzazioni